domenica 28 giugno 2015

L'ATTENTATO IN TUNISIA : UNA PROBABILE FALSE FLAG CREATA DAL MOSSAD

Nel 1987 30 agenti del Mossad attaccarono la Tunisia raggiungendo la costa con piccole imbarcazioni, alcuni di loro fingendo di essere turisti altri indossavano uniformi dell'esercito tunisino.
Il Mossad ha una base importante a Sousse.
A maggio 2015 un gran numero di ebrei sono arrivati in Tunisia, ufficialmente, per un pellegrinaggio.
Il 26 giugno 2015 testimoni oculari riferiscono che 5 terroristi con due barche sono arrivati vicino a Sousse.
Un uomo armato israeliano, ridendo e scherzando come un ragazzo normale diceva ad alcuni turisti francesi ed inglesi di andare via.
Questo uomo, colluso con elementi corrotti della polizia a Sousse, prima viene fermato poi rilasciato perche' ritenuto innocente.
Secondo i turisti le forze dell'ordine non sono state pronte nell'agire.
L'attacco e' una sofisticata operazione dei servizi segreti piuttosto che un attacco di uno studente musulmano.
Il pistolero ucciso Seifeddine Yacoubi e' chiamato dai media Rezgui perche' Yacoubis sono ebrei e cripsto-ebrei; la foto fa pensare che sia un'altra persona.

Fonte :

http://aanirfan.blogspot.co.uk/2015/06/tunisia-false-flag-attack-on-port-el.html



GESUITI, LOBBIES MASSONICHE SIONISTE MONDIALISTE DIETRO LA DECISIONE DELLA CORTE SUPREMA DI LEGALIZZARE I MATRIMONI GAY IN TUTTI GLI STATI FEDERALI

La Corte Suprema USA e' composta da 9 elementi di cui 4 sono ebrei che rappresentano un'entita' numericamente insignificante nella totalita' della popolazione americana.
Nello specifico ci sono tre ebrei askhenazi :
-Ruth Bader Ginsburg
-Stephen G. Breyer
-Elena Kagan (lesbica)
ed un'ebrea sefardita/mestizo :
Sonia Sotomayor (1) (2)
Ginsburg e Breyer inoltre fanno parte del Council Foreign Relations una lobby mondialista
Il presidente della Corte Suprema John Roberts e' stato inserito presso i Cavalieri di Malta (3)
controllati dai gesuiti (4)
Secondo PIO XII i Cavalieri di Malta era la longa manus della massoneria in Vaticano tanto che
formo' una commissione incaricata di sciogliere l'Ordine. Che si salvo' grazie alla morte del Pontefice tradizionalista e all'avvento di Giovanni XIII, un Papa accusato di simpatie 'massoniche', che approvo' le costituzioni dell'Ordine decretando la fine della commissione. (5)
Antonin Scalia ha frequentato la Xavier High Scholl controllata dai gesuiti (6)
Clarence Thomas e' stato istruito da gesuiti
Samuel Alito proviene dai gesuiti ed e' Cavaliere di Colombo
Antony Kennedy e' collegato ai gesuiti (7) (8)
La Corte Suprema e' filosionista (9)


(1) https://thezog.wordpress.com/who-controls-the-supreme-court/

(2) http://freespeechtwentyfirstcentury.com/2015/06/13/

(3) http://vaticanassassins.org/2014/02/05/jesuit-rule-of-the-supreme-court-of-the-united-states-of-america/

(4) http://www.avventismoprofetico.it/modules.php?name=Encyclopedia&op=content&tid=135#sthash.TVBuuAGF.J7yxkHmc.dpbs

(5) http://giacintobutindaro.org/2012/12/24/lombra-della-massoneria-sulle-assemblee-di-dio-in-italia-adi-parte-8/

(6) http://www.biography.com/people/antonin-scalia-9473091

(7) https://www.youtube.com/watch?v=_AqXOQc4vxM

(8) https://books.google.it/books?id=eb90RmkWvLsC&pg=PA76&lpg=PA76&dq=samuel+alito+jesuit&source=bl&ots=BmAvD_Mudb&sig=OWbGvazzCX58R1ikw8S_ZO4lSJo&hl=it&sa=X&ei=Q_WPVaWVIsG5Uf_dkKgE&ved=0CGYQ6AEwCA#v=onepage&q=samuel%20alito%20jesuit&f=false

(9) http://www.veteranstoday.com/2012/11/01/1500-too-jewish-supreme-court-us-belongs-to-israel/

















sabato 27 giugno 2015

IL GOVERNO FRANCESE, COME QUELLO ITALIANO, E' DOMINATO DALLA MASSONERIA

Il video seguente mostra come molti politici di spessore, Hollande in primis, sono massoni, ed alcuni di loro hanno partecipati ad incontri del Bilderberg (club dei Rothschild) come Sapin, Moscovici, Valls e Fabius.

https://www.youtube.com/watch?v=UwZ8wCyInzU



giovedì 25 giugno 2015

EX-AGENTE CIA : GLI USA HANNO CREATO ISIL PER TUTELARE GLI INTERESSI DI ISRAELE

Gli USA stanno promuovendo una guerra senza fine in Medio Oriente per rendere i paese vulnerabili nei confronti di Israele; a sostenerlo e' Steven Kelley, ex-CIA.
''Lo scopo della creazione di ISIL e' quello di avere una guerra senza fine nelle regione per indebolire i paesi e le persone nella loro resistenza ad Israele e per sostenere le lobbies delle armi che finanziano i politici i quali promuovono le guerre''
Un rapporto evidenzia che il Pentagono paga i stipendi dei ribelli 'moderati' in Siria per un importo mensile che va dai 250 ai 400 dollari.
Kelley : ''Questi soldi ora sono destinati ai terroristi ISIL''

Fonte :

http://www.presstv.ir/Detail/2015/06/23/417106/US-ISIL-Syria-Israel-Pentagon



mercoledì 24 giugno 2015

CHI HA SCRITTO I PROTOCOLLI DEI SAVI DI SION? SECONDO MAKOW I ROTHSCHILD

Henry Makow :
''Il premio Nobel Alexander Solzhenitsyn sostiene che i protocolli dei savi di Sion  espongono la mente di uin genio, presentano grande forza di pensiero e conoscenza...e' al di sopra della capacita' di una mente comune.
I protocolli sono indirizzati ad ebrei luciferini (illuminati, massoni) specificando un piano incredibile per rovesciare la societa' occidentale, per sottomettere l'umanita' e concentrare le ricchezze nelle loro mani.
I cospiratori cotrollano la ricchezza nel mondo. Le loro multinazionali hanno simboli massonici nei loghi. Shell e Citibank hanno il sole nascente, Exxon la doppia croce, CBS e Time Warner l'occhio di Horus, Alcan ed Aol il cerchio nel triangolo.
La stella di Israele di David (triangolo incrociato) e' il simbolo per la doppia divinita', Adonai e Lucifero.
Mayer Amschel Rothschild (1744-1812) ha svolto un ruolo chiave nel promuovere questa cospirazione mostruosa. Era un seguace dell'occulto cabalismo che e' alla base dell'Illuminismo e della massoneria.
I ricercatori hanno ipotizzato che Adam Weishaupt o Asher Ginzberg hanno scritto i protocolli. Penso invece che sia stato Rothschild, il programma finanziario, i punti decisivi del programma richiedono una notevole conoscenza del settore bancario e finanziario. Inoltre l'autore afferma che il potere risiedera' nel 're dei Giudei' che e' il modo con cui Rothschild e' conosciuto.

Fonte :


http://www.rense.com/general41/prot.htm






martedì 23 giugno 2015

DAVID ROTHSCHILD INCRIMINATO PER FRODE

Alla polizia francese è stato ordinato di rintracciare uno dei nobili più ricchi d’Europa per una frode che coinvolge centinaia di pensionati britannici.

Il barone David de Rothschild è stato incriminato dopo che le vittime, per lo più stranieri che vivono in Spagna, avevano sottoscritto il suo schema di prestito.
Il magnate bancario sarà ora rinviato a giudizio nella sua nativa Francia, cinque anni dopo uno che uno studio legale con sede a Marbella ha iniziato un’azione legale contro di lui. Alla polizia francese è stato ordinato da un giudice di Parigi di rintracciare il rampollo benestante che ha varie case del paese.
Il caso riguarda la sua compagnia, la Rothschild Financial Services Group, che è accusata di falsa pubblicità per un programma di prestiti equity release, sottoscritto da più di 130 pensionati tra il 2005 e il 2008.
Più di 20 pensionati britannici in Spagna hanno avviato un’azione legale contro la società di Rothschild, dopo aver perso le loro proprietà da sogno e migliaia di euro.
Il giudice con sede a Parigi Javier Gómez Bermúdez – famoso per il suo ruolo nel perseguire gli attentatori di Madrid – ha annunciato la convocazione di questa settimana dopo che la Denia Corte ha emesso l’ordine di cattura.
Si crede che il Barone si trovi nel suo castello in Normandia, o presso i suoi uffici di Parigi, e gli avvocati hanno fornito ai procuratori dello Stato in Francia due indirizzi possibili per trovarlo. L’avvocato di Marbella Antonio Flores di Lawbird ha dichiarato che l’accusa è un ‘importante passo avanti’ nel caso. “È un buon passo nella giusta direzione”, ha detto Flores The Olive Press.
“I tribunali sono ora d’accordo con noi che ci sono prove sufficienti per interrogare il barone Rothschild”.
La prima cosa che dovrà fare è trovarlo.
Una volta fatto si può cominciare a interrogarlo. “È un vero e proprio momento di svolta per tutti gli interessati.”
Il prodotto Rothschild, il mutuo ipotecario Credit Select Series, è stato venduto ai pensionati come un mezzo legale per ridurre il valore delle loro case ai fini di mitigazione delle imposte di successione.
L’Agenzia delle Entrate ha stabilito che tale regime costituisce una frode e Flores ritiene che Rothschild dovrebbe essere ritenuto responsabile.
“In breve, indipendentemente da quello che è successo agli investimenti, Rothschild ha pubblicizzato un prestito al fine di ridurre la tassa di successione, che è un violazione del diritto tributario” ha dichiarato.
Flores e altri due avvocati inquirenti citeranno Rothschild in relazione alla pubblicità fraudolenta.
Il Gruppo Rothschild ha finora mancato di commentare.

Fonte :
http://www.iconicon.it/blog/2015/06/ricercato-barone-rothschild/



lunedì 22 giugno 2015

MASSONERIA E VALDESI VANNO A BRACCETTO

Nel libro 'Fratelli d'Italia' di Ferruccio Pinotti emerge che molti valdesi sono massoni. (1)
Nel 1807 il valdese Pietro Geymet fondera' la Loggia del Pinerolo. (2)
Dopo l'Unita' d'Italia il Comitato di evangelizzazione valdese era presieduta dal massone Matteo Prochet.
I valdesi Erneso Ayassot ed Enrico Meynir erano massoni.
Il valdese Augusto Comba, professore di storia presso l'Universita' di Torino, era un componente della giunta del GOI e direttore della sua rivista ('Hiram').
Il valdese Carlo Gentile collaboro' con la rivista massonica 'L'Ipotenusa'
Il valdese Teofilo Gay era ai vertici del GOI
Il valdese Augusto Armand Hugon, docente nel Collegio di Torre Pellice era un massone.
Il valese Pier Carlo Longo era Gran Maestro aggiunto della Gran Loggia d'Italia.(3) 
Il generale massone inglese Charles Beckwitt (1789-1862) era un benefattore dei valdesi. (4)
Inoltre Teofilo Bert, Guido Bottura, l'industriale Edilberto Cavallo, il vice-governatore della Banca d'Italia Nicolo' Introna erano massoni  (5)
Giordano Gamberini Gran Maestro del GOI fu vescovo valdese (6) 

(1) http://nicolaiannazzo.org/2013/01/14/%E2%97%8F-attenzione-tanti-valdesi-sono-massoni/

(2) https://www.claudiana.it/php/mostrascheda.php?nscheda=88-7016-336

(3) http://iskra.myblog.it/2011/10/03/valdesi-e-massoni/

(4) https://againstfreemasonry.wordpress.com/2015/03/18/la-mano-di-un-massone-dietro-la-costruzione-di-alcuni-templi-valdesi/

(5) http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/7226

(6) http://loggiaheredom1224.blogspot.it/2009/11/in-memoria-di-giordano-gamberini-gran.html









domenica 21 giugno 2015

LA GRAN BRETAGNA CONSEGNA 55 MEZZI BLINDATI ALL'UCRAINA ED ARMA L'ARABIA SAUDITA PER LA GUERRA IMPERIALISTA NELLO YEMEN


Yuri Biryukovo, consulente del presidente ucraino ha annunciato attraverso la sua pagina Facebook che la Gran Bretagna ha consegnato all'Ucraina 55 blindati. Sembra che Kiev abbia pagato ogni veicolo circa 80.000 dollari nonostante sia a corto di liquidita'. La Russia ha fortemente criticato i rifornimenti di armi occidentali all'Ucraina perche' tendono ad aggravare solo la situazione.
Inoltre un nuovo rapporto rivela che il Regno Unito ha fornito armi all'Arabia Saudita per aggredire lo Yemen. La notizia e' confermata dal Ministero della difesa britannica specificando che lo fa nel rispetto degli accordi internazionali.
Secondo John Rees di 'Stop the war coalition' il regno saudita e' il piu' grande mercato per le fabbriche di armi del Regno Unito

Fonti :

http://www.presstv.ir/Detail/2015/06/21/416849/Ukraine-UK-Saxon-personnel-carriers

http://www.presstv.ir/Detail/2015/06/21/416862/Britain-Saudi-Arabia-weapons-Yemen-



mercoledì 17 giugno 2015

BERGOGLIO AUSPICA UN'AUTORITA' POLITICA MONDIALE (= GOVERNO MONDIALE)

Nell'enciclica uscita in questi giorni, Bergoglio nel capitolo 164 scrive della necessita' di un solo mondo e di un progetto comune e di un CONSENSO MONDIALE.
Nel capitolo 175 dice che occorre un'AUTORITA' POLITICA MONDIALE

Fonte :

http://speciali.espresso.repubblica.it/pdf/laudato_si.pdf


PAPA BENEDETTO XV CONTRO IL GOVERNO MONDIALE



Fonte :

http://politicalvelcraft.org/new-world-order/

domenica 14 giugno 2015

I PRINCIPI HARRY E WILLIAM SONO ILLEGITTIMI

Lord Canchellor Greg Hallet :
''Il principe William e' il figlio del re Juan Carlos di Spagna. Basta guardare le loro foto.
Il principe Harry e' il figlio di James Hewitt.
Inoltre Lionel Nathan Rothschild era il padre di re Edoardo VII che era il padre di W. Churchill che era il padre della regina Elisabetta II.
Lionel Nathan Rothschild era il padre di Alois Hitler padre di Adolf Hitler.
Adolf Hitler era stato addestrato dall'Istituto Tavistock che era in Irlanda a quei tempi.

Fonte :

http://www.theworldoftruth.net/HallettReport/No6.html#.VXyu4fntmkr



MANIFESTAZIONE IN AUSTRIA CONTRO IL CLUB DEI ROTHSCHILD (BILDERBERG9

Alcuni video della manifestazione in Austri contro il Bilderberg :

https://www.youtube.com/watch?v=TcHEcOGKotc

https://www.youtube.com/watch?v=PQ1D8Le1PLk

https://www.youtube.com/watch?t=61&v=ghicgXiMMrQ

I media italiani servi della mafia sionista non hanno pubblicizzato la protesta



IL MOVIMENTO NEOCATECUMENALE : UN PRODOTTO DELLA MASSONERIA

Kiko Arguello  e' un gesuita ebreo.
Utilizza immagini degli Illuminati. Il suo vero cognome e' Wirtz e dei suoi rituali incorporano molti elementi giudaici come avere sacerdoti che indossano abiti rabbino e nei suoi dipinti compaiono piramidi con occhio onniveggente. (1) (2)
Kiko Arguello ha disegnato la croce rovesciata (simbolo satanico-massonico) nella sedia occupata dal papa durante la celebrazione in Terra Santa nel 2000 ed usa questo simbolo nelle sue catechesi (3)
Nel movimento neocatecumenale viene data la comunione sulla mano, sostengono che si incontra Cristo nel peccato (quindi sei vuoi incontrare Gesu' devi fare del male...)
All'interno del movimento le votazioni per decidere i catechisti (per fare un esempio) erano false perche' i voti erano imposti.
Viene imposto il digiuno il sabato anziche' il venerdi.
Kiko Arguello voleva che i seguaci erano seguiti da catechisti anziche' da sacerdoti, ed ad alcuni imporre la vita monastica (4)
Sul cammino emerge che :
-induce ad avere sensi di colpa
-promuove l'endogamia (matrimonio combinato)
-vengono eccessivamente enfatizzati i peccati (specialmente sessuali)
-c'e' un'esagerazione quanto a digiuni
-viene applicato il plagio ed il controllo mentale
-ci sono pratiche oscure o addirittura fraudolente per quel che riguarda la gestione dei soldi
-devastazione della famiglia e distruzione dei legami con chiunque critichi il cammino (5)
Nelle comunita' neocatecumenali si insegna tutto cio' che riconduce ai fini della massoneria, cercando di eliminare appunto il culto Mariano, dei Santi, il rispetto per tutto cio' che e' Sacro, per il Sacerdozio e per i dogmi di Fede.
Non si puo' parlare ai neocatecumanli di Medjugorje o di cose simili, ma anche Lourdes, Fatima, ecc. viene negata ogni importanza.
I neocatecumenali poi non si inginocchiano mai, ne' davanti al Santissimo, ne alla Consacrazione, assumono atteggiamenti irriverenti durante le celebrazioni (la posizione classica in chiesa e' con le gambe accavallate ed i due gomiti appoggiati sullo schienale, possibilmente in posizione obliqua rispetto alla panca).
Un altro aspetto del cammino neocatecumenale che trova riscontro nello statuto massone e' il comportamente verso il prossimo.
Come nel giuramento massone e' fatto obbligo di aiutare i 'fratelli' della stessa loggia, anche per i neocatecumenali c'e' l'obbligo del mutuo soccorso all'interno della propria comunita' ed eventualmente delle altre comunita' mentre non bisogna aiutare chi non appartiene al movimento.
La giustificazione di un tale comportamento si riscontra nell'insegnamento secondo il quale la salvezza si ottiene non per le opere ma esclusivamente accettando la Resurrezione del Signore, tesi tipicamente protestante e chiaramente esoterica (6)


(1) http://anticammino.weebly.com/italiano.html

(2) http://www.cieliparalleli.com/Costume/effetti-del-concilio-vaticano-ii-ingegneria-sociale.html

(3) http://www.internetica.it/neocatecumenali/croce-rovesciata.html

(4) http://nullapossiamocontrolaverita.blogspot.it/2014/10/ennesima-testimonianza-sulla.html

(5) http://anticammino.weebly.com/italiano.html

(6) http://www.antyk.org.pl/wiara/neokatechumenat/masoni.htm







I ROTHSCHILD CONTROLLANO IL CRISTIANESIMO

Nella chiesa cristina battista della comunita' Shadow Mountain a San Diego (USA) e' visibile l'occhio massonico; nella parte esteriore e' presente l'obelisco che rappresenta il pene del dio egizio Osiris.
Il fondatore dei Testimoni di Geova il massone satanista Charles Taze Russell ha nella sua tomba a forma di piramide massounica un simbolo templare antenato della massoneria.
Billy Graham evangelista statunitense nel 2008 grazie ai media ha predicato a 200 milioni di persone. E' un massone 33° ed e' amico di Bush (Skull & Bones)
Pat Robertson famoso predicatore protestante statunitense fondatore di numerose organizzazioni cristiane e' individuabile con gesti massonici.
Ellen G. White ha fondato la chiesta avventista del settimo giorno, era una massona.
Nella sua tomba c'e' l'obelisco. Nelle chiese avventiste ci sono obelischi.
Gli avventisti hanno come logo una mano che porta il fuoco con scritto portatore di luce cioe' lucifero.
Joseph Smith fondatore della Chiesa di Gesu' Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni conosciuta come mormoni era un massone. Nel luogo di nascita e' stato eretto un obelisco massonico.
Nei templi mormonici ci sono obelischi, pentagramma satanici, il culto del sole, ecc.
Nel centro mondiale della convenzione nazionale battista in Nashville (Tennesse-USA) c'e un'enorme obelisco.
Nelle chiese metodiste, battiste, pentecostali sono presenti il fallo secondo il massone e rosacroce Hargrave Jennings.
Lo scopo di tutto cio' e' contaminare il messaggio biblico.

Fonte :

https://www.youtube.com/watch?v=TppG3BQbR0Y


sabato 13 giugno 2015

ANNA OXA DENUNCIA LA CRISI ECONOMICA CREATA DAI ROTHSCHILD PER ARRIVARE AD UN GOVERNO MONDIALE

Anna Oxa (dopo una gara a 'Ballando con le stelle') :

''Il senso di questo charleston e' cercare di togliere quel 1929 che stiamo vivendo; le banche, la crisi economica, governo fra un po' mondiale, unico GOVERNO MONDIALE''


Da 1 ora 28 minuti :

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-8a06d4c9-7af8-46fe-bd9c-d57b34932811.html#p=





giovedì 11 giugno 2015

FALCONARA 17 GIUGNO 2015 : CONFERENZA SULLA CRISI IN UCRAINA E LE SANZIONI ALLA RUSSIA

Giovedi 17 giugno 2015 ore 21:00 a Falconara Marittima (AN) presso il Centro Cultura Pergoli in Piazza Mazzini, 2  conferenza 'La guerra in Europa - Sanzioni economiche e dramma umanitario nel Donbass

Link-evento :

https://www.facebook.com/events/1436845809956666/

Maggiori info in questa locandina :


LA RUSSIA NON E' MAI STATO UN AGGRESSORE IN UCRAINA

Mike Harris di Veterans Today : ''Gli USA sono ancora una volta dalla parte sbagliata della storia.
Se si guarda indietro alla rivoluzione bolscevica vedi che e' stata finanziata attraverso interessi USA.
Ora gli USA hanno installato un altro regime bolscevico in Ucraina.
La Russia non e' mai stato un aggressore in Ucraina.
Gli USA stanno accusando i russi di fare cio' che gli USA hanno fatto,
usando una vecchia tattica, cioe' ogni volta che tu vuoi commettere un atto di aggressione accusi la vittima di aggressione ed e' quello che gli USA stanno facendo''

Fonte :

http://www.presstv.ir/Detail/2015/06/11/415417/US-Ukraine-Russia--Samantha-Power


I ROTHSCHILD CONTROLLANO LE MONARCHIE EUROPEE

In un'intervista Lord Chancellor Greg Holland, in sintesi, spiega che :
-chi occupa il trono d'Inghilterra lo fa in modo illegittimo
-la regina Vittoria ha concepito, in una relazione extra-coniugale, figli (tra cui Edoardo VII) con Lionel Nathan Rothschild, perche' suo marito, il principe Alberto, non era in grado di dare un figlio
-Winston Churchill e' nato da una relazione extraconiugale tra Edoardo VII e Jenny Jerome Churchill
-Churchill e' stato il donatore di sperma per la principessa Margaret ed e' il padre di Elisabetta II
chiamata 'The Maid' (cameriera) perche' e' il frutto della relazione tra la cameriera di Elizabeth Bowes Lyon e Churchill avvenuto tramite inseminazione artificiale
-Churchill ha avuto una relazione con la sua nuora Pamela Digby Churchill dalla quale e' nato Bill Clinton
- i Rothschild controllano le monarchie europee
-il principe Filippo e' stato coinvolto nel traffico di droga e nei giri pedofili
-Margaret Tatcher aveva un amante schiavo Lord Louis Mountbatten
-Onassis era un grande trafficante di droga. Anche Winston Churchill era coinvolto nel traffico di eroina
-il principe Carlo, Andrea, Eduardo  e la principessa Diana sono tutti nati da tre diversi trafficanti di droga
-il principe Bernardo, padre dell'attuale regina Beatrice, e' fondatore del Bilderberg ed e' coinvolto nel traffico di droga
-il 95% dell'eroina che arriva in Gran Bretagna proviene dall'Afghanistan ed e' trasportata via aerea dalla NATO
-il principe Carlo ha avuto un figlio con Camilla Parker Bowles quando erano quasi maggiorenni. Il bambino si chiama Simon Charles Day che vive in Australia ed e' un ingegnere delle telecomunicazioni

Fonte :

http://www.theworldoftruth.net/HallettReport/No3.html



BOLOGNA SABATO 13 GIUGNO MANIFESTAZIONE CONTRO LE SANZIONI ALLA RUSSIA

Sabato 13 giugno alle ore 18:00 a Bologna presso piazza XX manifestazione contro le sanzioni alla Russia.

Link-evento :

https://www.facebook.com/events/1588184958124957/

E' possibile firmare anche una petizione :

 https://www.change.org/p/governo-della-federazione-russa-affinch%C3%A8-accolga-la-nostra-richiesta-di-amicizia-nonostante-la-politica-estera-aggressiva-dei-paesi-nato

Un articolo sull'evento :

http://www.agenziastampaitalia.it/lettere-in-redazione/25737-manifestazione-no-sanzioni-alla-russia-far-ripartire-l-italia


FIORONI NON VUOLE INTERROGARE KISSINGER PERCHE' LEGATO A LOBBY MONDIALISTA

Il M5S ha chiesto a Giuseppe Fioroni presidente della Commissione d'Inchiesta su Aldo Moro (ucciso su ordine dei Rothschild perche' voleva stampare moneta di proprieta' del popolo) di interrogare Kissinger (uomo Rothschild) presente in Austria all'incontro del Bilderberg. Fioroni legato ad una lobby mondialista, ovviamente, ha rifiutato.
Fioroni e' stato vice-presidente della Fondazione Italia-USA una lobby di stampo mondialista, infatti tra i membri e gli invitati troviamo : 
Carlo Rossella (Bilderberg)
Gianni Riotta (Bilderberg)
Lapo Elkann (amico dei Rothschild)
Emma Bonino (Bilderberg)
Paolo Mieli (Aspen)
Lucia Annunziata (Aspen)
Edward Luttwak (uomo Rothschild)
Piero Fassino (gesuiti)
Monica Maggioni (Bilderberg),
ecc.

Fonti :

http://www.huffingtonpost.it/2015/06/11/m5s-commissione-aldo-moro-al-bilderberg-audire-kissinger_n_7559998.html?1434023279

https://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Fioroni

https://it.wikipedia.org/wiki/Fondazione_Italia_USA





lunedì 8 giugno 2015

CHIESA VIVA : BERGOGLIO E' L'ANTIPAPA

L'articolo di Chiesa Viva, pubblicazione cattolica fondata da Don Luigi Villa,  in questo link :

http://www.chiesaviva.org/anno-2014.html?download=191%3Achiesa-viva-luglio-agosto-2014

Il sito dove sono disponibili edizioni precedenti e numeri speciali :

http://www.chiesaviva.org/







I PAESI DEL G7 SONO RESPONSABILI DELLA DESTABILIZZAZIONE DEL MEDIO ORIENTE E DELL'UCRAINA

L'afflusso di migranti illegali dal Nord Africa e Siria per l'Unione Europea e' in aumento.
Tuttavia a causare questa situazione sono i paesi del G7 che hanno approvato i bombardamenti in Iraq, Libia, Afghanistan, Siria e Yemen.
Mo Ansar (commentatore ed attivista) :
''I paesi del G7 hanno destabilizzato il Medio Oriente. Hanno favorito il bombardamento dell'Iraq. Queste nazioni vogliono i conflitti.
Abbiamo visto leader mondiali come Blair, Obama, Rasmussen (ex-NATO) ad esaltare le virtu' della NATO, e dell'alleanza dell'Europa Occidentale e l'alleanza anglo-americana, ma nello stesso tempo aumentare le tensioni contro la Russia per il caso Ucraina.
Mentre e' stato l'Occidente, gli USA, la NATO a destabilizzare l'Ucraina e provocare la Russia.

Fonte :

http://rt.com/op-edge/265744-g7-summit-security-middle-east/



domenica 7 giugno 2015

IL PUPAZZO OBAMA

E' stato agente CIA,ha studiato presso la Columbia University che ha forti connessioni con la CIA
Brzezinski docente della Columbia University e' stato mentore di Obama e che lo ha appoggiato' per la Casa Bianca (1)

Obama e' stato finanziato da Soros (2)

Obama per sette anni ha avuto come mentore Frank Marshall Davis (che alcuni sostengono sia il reale padre di Obama) un pedofilo stupratore che praticava attivita' sessuali devianti come il voyeurismo (parafilia), l'esibizionismo, bisessualita', sadomasochismo e bondage .
La madre di Obama lavorava per la CIA
A Giakarta in Indonesia c'e' una statua di Obama con una farfalla, simbolo usato dalla CIA che sta indicare il controllo mentale  (3)
Il patrigno di Obama. Lolo Soetero e' tra i responsabili dell'olocausto in Indonesia nel 1965 in cui morirono circa un milione di persone. In Indonesia c'era stato un colpo di stato creato dalla CIA (Rothschild) contro Sukarno. (4)
Obama e sua madre Ann Dunham hanno legami con l'universita' di Hawaii che ha legami con il lavaggio del cervello della CIA. La madre di Obama ha conosciuto Lolo Soeotero all'univerista' di Hawaii.Nel 1968 la madre di Obama ha insegnato in Indonesia presso l'USAID una struttura della CIA (5)
Larry Sinclair ha detto che ha avuto rapporti sessuali ed usato droga con Obama (6)
Obama e' accusato di avere un diploma universitario falso (7)
Il padre di Obama, Barack Obama senior, ha avuto connessioni con la CIA (8)


(1) http://nwo-truthresearch.blogspot.it/2012/01/le-connessioni-dellamministrazione.html

(2) https://www.youtube.com/watch?v=l-HqHSkYG-Y#t=64

(3) http://aanirfan.blogspot.it/2015/03/obama-and-sadistic-child-abuse.html

(4) http://www.presstv.ir/detail/2014/03/19/355259/putin-puts-fear-of-god-in-nwo/

(5) http://aangirfan.blogspot.it/2013/06/obama-and-cia-from-hawaii-to-indonesia.html

(6) http://aangirfan.blogspot.it/2013/09/obama-mind-controlled-gay-sex-slaves.html

(7) https://www.youtube.com/watch?v=1FqmdLqpQ0k

(8) http://aangirfan.blogspot.it/2010/08/obamas-father-and-cia.html











21 GIUGNO 2015 A FERMO CONFERENZA SULLA FAMIGLIA

Domenica 21 giugno 2015 ore 21:00 a Fermo presso Villa Nazareth in via San Salvatore, 6 l'associazione 'Non si tocca la famiglia' organizza il convegno 'Gender (D)istruzione...vediamoci chiaro!'
interverranno Natascia Eleuteri coordinatrice provinciale dell'Associazione 'Non si tocca la famiglia'
il prof. Don Sandro Salvucci e l'avvocato Gian Franco Amato dell'Associazione 'Giuristi per la Vita'


IL SUMMIT SEGRETO DI CUI HA FATTO PARTE JOVANOTTI FA GLI INTERESSI DEI ROTHSCHILD

Il summit/segreto privato di cui ha fatto parte Jovanotti e' il 'The Camp 2014' che vanta tra i partecipanti gli Elkann (collegati ai Rothschild), Arianna Huffington non solo amica intima dei Rothschild ma nel suo quotidiano nella versione in lingua inglese appaiono articoli firmati Evelyn Rothschild, Lloy Blankfein CEO di Goldman Sachs banca controllata attraverso un sistema di scatole cinesi dai Rothschild.
Anche questa estate verra' riproposto questo evento organizzato da Google.
La lista e' blindata e per l'Italia si prevede la presenza degli Elkann, Armani e Del Vecchio di Luxottica.

Fonti :

http://www.corriere.it/…/the-camp-foto-dell-meeting-segreto…
http://www.thecamp2014.com/

BRUCE/CAITLYN JENNER UN PUPAZZO/SERVO/SCHIAVO DEI ROTHSCHILD USATO PER FEMMINILIZZARE L'UOMO

Bruce Jenner ora Caitlyn Jenner ha vinto la medaglia d'oro nella gara del decathlon  alle Olimpiadi di Montreal del 1976.
Poi ha intrapreso una carriera cinematografica e televisiva.
In terze nozze si e' sposato con Kristen Mary Houghton (ex-moglie dell'avvocato Robert Kardashian con cui ha avuto tre figlie Mary, Kimberly Noel e Khole' Alexandra divenute famose grazie a dei reality show)  con cui ha avuto Kendall Nicole e Kylie Kristen diventate famose grazie a reality show fatto insieme alle sorelle Kardashian.
Bruce Jenner ha fatto parte dell'esperimento Kardashian una famiglia costruita dai media.
Nel 2013 appare in una foto, opera di David Lachapelle non estraneo al settore MK-Ultra, in cui e'
imprigionato in una cabina e che guarda una statua che indossa una statua che rappresenta il passato di Bruce.
Le sue due figlie Kendal e Kylie posano davanti ad una piramide degli Illuminati che suggeriscono essere di proprieta' dell'elite occulta.
Dal 2013 le sorelle Jenner sono pienamente integranti nel sistema Illuminati per supportare l'agenda di sessualizzazione i minori.
Nel mese di ottobre 2014 Bruce Jenner si divorzia da Kristen Mary Houghton ma nonostante cio' i media lo pubblicizzano ampiamente., viene poi lodato da Obama e riceve premi (Arthur Ashe Courage Award)
La trasformazione di Jenner non era ne intima ne personale. E' stato un cerimoniale che simboleggia un cambiamento della societa' nel suo complesso.
L'elite (Rothschild) vuole svilire, confondere e mescolare l'ordine naturale ed armonioso della cose.
Si vuole allontanare da cio' che e' reale, puro ed autentico per muoversi verso cio' che e' falso, artificiale e costruito.
Si vuole femminilizzare il maschio e masconilizzare la donna.
Gli uomini che si comportano come gli uomini tradizionali vengono descritti come il male mentre le mamma che cucinano per la sua famiglia e' considerato 'sessista'.
In altre parole si tratta di una completa inversione dei ruoli di genere.
Osservando il comportamento della maggior parte dei mammiferi si puo' osservare che i maschi sono progettati per la caccia, fornire, proteggere mentre le femmine sono fatte per il nido, la cura ed il nutrimento, mentre la vita moderna ha reso questi tratti dominanti.
La versione europea di Jenner e' Conchita Wurst.
La storia di Jenner e' stata orchestrata per invertire i ruoli di genere.

Fonte :

http://vigilantcitizen.com/vigilantreport/the-agenda-behind-bruce-jenners-transformation/





venerdì 5 giugno 2015

LA RUSSIA SOSTIENE LA FAMIGLIA : ORARIO AGEVOLATO PER LE DONNE

Le autorità russe intendono proporre una riforma del lavoro femminile, che prevede la diminuzione dell’orario di lavoro nei venerdì per le impiegate. Vladimir Slepak, capo della Commissione consultiva sulle politiche sociali, parlando al Moscow Times ha dichiarato che «oggi le donne – specialmente quelle con famiglie numerose – hanno bisogno di più tempo per provvedere alla buona educazione dei figli e per dedicarsi ai problemi domestici. Per di più in tempo di crisi, coi prezzi del cibo in aumento etc.».

A queste parole hanno fatto eco quelle di Vladimir Ryazansky, capo della Commissione del consiglio federale sulle politiche sociali: «Non c’è neanche bisogno di dire che un calendario di lavoro intenso è difficile da affrontare per una donna. Un calendario più flessibile sarebbe quindi del tutto appropriato».

La proposta è arrivata dopo che ai primi di maggio i governatori della regione di Kemerovo e della Buriazia hanno approvato la riduzione delle ore di lavoro del venerdì per le donne nel settore pubblico. Slepak ha detto di voler ora presentare la proposta alla alle camere del parlamento russo – la Duma e il Consiglio federale – perché «le famiglie hanno bisogno di sostegno».

Russia Today riporta che lo scorso ottobre la Commissione del Consiglio federale del parlamento ha discusso la proposta dell’Organizzazione internazionale del lavoro di accorciare la settimana lavorativa a quattro giorni per tutti gli impiegati (non solo donne), senza diminuire gli stipendi. Secondo Andrey Isayev, membro della Duma, il piano è volto a migliorare il morale sul posto di lavoro e a stimolare la produttività, mentre il Vice primo ministro, Olga Golodets ha dichiarato: «Al momento non possiamo permetterci questo. Una settimana di quattro giorni lavorativi è ancora un sogno per noi».


Fonte :


http://www.iltimone.org/33229,News.html




giovedì 4 giugno 2015

MOSSAD BASE ITALIA

Alcuni pezzi significativi del libro 'Mossad base Italia' .
Il Mossad controllato dai Rothschild, e' dietro varie stragi come l'11/09, e personaggi come Haider, Houston, Arrigoni, ecc.

Rapimento a Roma


Poche parole tracciate malamente con un pennarello nero sul palmo della mano, aperta a sorpresa mentre il furgone bianco e azzurro usciva dal tribunale sulla via Salah Al Din, a Gerusalemme Est. Un messaggio, il piu' chiaro possibile in quelle condizioni, mostrato a noi giornalisti, fotografi e cineoperatori fermi nella speranza di vedere l'uomo che aveva osato raccontare a un giornale inglese la verita' sul programma nucleare israeliano.
In manette, da dietro il vetro sporco del cellulare della polizia israeliana, Vanunu denunciava il proprio rapimento avvenuto a Roma, dove era arrivato con un volo delle linee aeree britanniche.


Negli arsenali sparsi in varie localita' d'Israele ci sono almeno duecento ordigni, di misura e potenza varia, pronti a bloccare o punire chi tenta di distruggere lo stato d'Israele. ''Mai piu' un'altra Shoah'' e' il grido di battaglia dei politici e dei militari israeliani che, per anni, avevano giurato al mondo che non avrebbero mai introdotto per primi un'arma nucleare nello scacchiere mediorientale. Prima dell'exploit di Vanunu c'erano state tante polemiche e rivelazioni sul nucleare israeliano. Da dove era arrivata la tecnologia? Chi aveva fornito l'uranio? Dove venivano preparati gli ordigni? Un mistero ormai in buona parte svelato, anche se formalmente ancora coperto dalla massima
segretezza. Israele non ha mai sottoscritto il Trattato di non proliferazione, ma la rivista Jane's, specializzata in questioni militari, ha offerto al suo pubblico cio' che le ispezioni delle Nazioni Unite non hanno mai potuto fornire. Descrizione dei luoghi di stoccaggio delle armi nucleari e della loro tipologia, segnalazioni delle zone dove, durante vari conflitti, erano dislocate le testate montate sui missili Gerico pronti al lancio e puntati in direzione del nemico. Inoltre, indicazioni sulle aree pattugliate dai sommergibili di fabbricazione tedesca, probabilmente in grado di sferrare dal mare una risposta a un eventuale attacco a Israele, se necessario anche con armi di distruzione di massa.
Chi, arrivando a Tel Aviv o a Gerusalemme Ovest, chiede l'accredito come giornalista, dive sottoscrivere un accordo per rispettare la censura su una miriade stupefacente di argomenti. Da qualche anno le due o tre pagine fitte di temi vietati, per i quali era necessaria una dispensa della censura, sono state ridotte, anche perche' di rado le regole rimaste in piedi dai tempi del Mandato britannico venivano applicate in modo stringente. Come considerare segreto di stato uno sciopero? O un incidente ferroviario? Come non parlare di attentati e azioni di guerra quando la radio, sempre accesa anche sui mezzi pubblici, informava in tempo reale di cio' che succedeva nel paese? Qualche argomento, pero', resta ancora tabu' : l'arsenale nucleare e le postazioni delle rampe di lancio, la centrale nucleare di Dimona nel deserto del Negev e cio' che succede nei laboratori ultrasegreti della guerra chimica e biologica di Nes Tsiona, a sud di Tel Aviv. Corrispondenti e inviati stranieri evitano di trattare questi temi ma piu' di una volta giornalisti israeliani hanno fornito a quotidiani e settimanali stranieri informazioni ''riservate'' perche' fossero pubblicate.
Una volta di dominio pubblico all'estero, infatti, le storie possono essere trattate con tutte le cautele del caso anche dalla stampa locale.


Mordechai Vanunu lavorava alla centrale di Dimona. Cresciuto in una famiglia estremamente religiosa, cio' che vide nei laboratori sotterranei, protetti da metri e metri di cemento armato, provoco' in lui una crisi spirituale e morale. In impianti come quello nel Negev la sicurezza e' ai massimi livelli. Un caccia israeliano che si era avvicinato troppo venne abbattuto quando il pilota, per un guasto agli apparati di bordo, non si rese conto di essere pericolosamente fuori rotta e non rispose all'ordine imperativo di allontanarsi. Impiegati e scienziati sono selezionati con cura. Il loro passato e' sviscerato a fondo, le famiglie esaminate al microscopio. Eppure, il servizio preposto al controllo dell'impianto nucleare in collaborazione con lo Shin bet non si accorse della fragilita' psicologica di Vanunu e nemmeno della piccola macchina fotografica con la quale scatto' decine di immagini. La vicenda e' relativamente lunga, ma a noi interessa soprattutto il finale romano.


Vanunu, con un pacco di fotografie nella borsa, lascio' Israele e il suo lavoro senza sollevare sospetti. Se ne ando' in Australia, dove cerco' di far pubblicare la sua storia. Un giornale del gruppo
appartenente a Robert Maxwell, magnate della stampa molto vicino al Mossad e forse ucciso dal Mossad, non era interessato a far uscire il pezzo, ma il giornalista chiamo' i servizi segreti australiani, che inviarono una segnalazione a Tel Aviv. Dalla base, sulle rive del Mediterraneo, partirono ordini chiari: rintracciate Vanunu e datevi da fare per capire se quelle foto possono costituire un pericolo. Scoprire che l'uomo aveva lavorato a Dimona fu questione di pochi minuti. Ogni israeliano senza carta d'identita' e il suo prezioso numero che lo segue ovunque, dalla banca al supermercato, dall'ufficio passaporti al circolo, e' nudo. La sequenza di cifre apre le porte, ma e' anche il modo con cui il Grande Fratello monitora ogni frammento della vita del cittadino. Shimon Peres, all'epoca primo ministro, venne immediatamente informato del problema. Il Mossad dipende direttamente dal premier e Peres, oltretutto, e' considerato il padre del nucleare israeliano. Non ha mai indossato la divisa o combattuto con un'arma in pugno, ma ha dato al suo paese la sua arma piu' potente.
Mentre gli agenti israeliani gli davano la caccia, Vanunu si era trasferito dall'Australia a Londra, alla ricerca di un giornale disposto a pubblicare la sua storia. Non poteva sapere che anche Maxwell era un agente di Israele e nemmeno che il capo servizio esteri di uno dei suoi piu' importanti quotidiani lavorasse, come molti altri giornalisti, per il Mossad. Da Tel Aviv partirono altri agenti, inconsapevoli del fatto che Vanunu avesse contattato anche il Sunday Times e che il suo racconto, in mano a uno dei piu' noti e stimati reporter del settimanale, stesser per essere pubblicato. Per anni Israele ha negato di aver rapito Vanunu. Soltanto nel marzo del 1995, quasi dieci anni dopo il fatto, la censura militare ha perso la battaglia scatenata dalla stampa israeliana per poter raccontare cio' che ormai sapevano tutti. Era stato Peres in persona a dare l'ordine di catturare il traditore e riportarlo in patria. Vanunu doveva essere interrogato; era necessario capire cosa sapeva e impedirgli di far pubblicare le immagini del cuore strategico di Dimona, con le prove che Israele aveva gia' montato quasi duecento ordigni nucleari. Il premier, indirettamente, scelse Roma per portare a termine l'operazione. Yossi Melman, esperto di spionaggio del quotidiano Haaretz, scrisse in proposito :
'Peres fece sapere che non intendeva creare uno scandalo con il governo della signora Thatcher. Occoreva trovare un luogo sicuro per l'operazione. Con Francia e Germania c'era il pericolo di una crisi. Allora fu scelta l'Italia. E' risaputo che i rapporti tra i servizi segreti israeliani e italiani sono sempre stati ottimi. Oltretutto Roma e' una citta' dove risulta molto facile operare indisturbati.''
E dove, ormai e' chiaro, la collaborazione tra i servizi segreti e la complicita' del governo italianoe' tale da mettere a tacere ogni forma di legalita'.


Ma come far arrivare Vanunu a Roma? Niente di piu' facile per l'agente del Mossad Cheryl Hanin Bentov. Nelle prime versioni, filtrate attraverso le maglie dei servizi segreti, l'incontro a Leicester Square fu casuale. La verita' e' un'altra. Le spie a mezzo servizio con il giornalismo britannico sapevano piu' o meno dove alloggiava. E gli agenti, arrivati di corsa da Tel Aviv, non ci misero molto a rintracciarlo. L'esca sarebbe stata Cheryl, nome scelto per l'occasione : Cindy. Come resisterle? Era carina, quasi bella, una bruna diventata bionda per essere piu' seducente, un corpo pieno, giovane ma non troppo da insospettire. E poi, quel sorriso cosi' ammaliante. Mordechai la vede per la prima volta riflessa nella vetrina di una bottega tra Soho e Piccadilly. I loro sguardi si incrociano. Gli occhi di Cindy, invece di sfuggire, restano fiss in quelli di lui. Un invito a cui il timido Mordechai non puo' resistere. ''Turista anche tu?''. Una domanda innocente, sufficiente per avviare una conversazione. Lei, gli dice, fa la parrucchiera, e' un'ebrea americana. ''Un caffe' insieme?'' Fu il primo di molti. L'uomo scappato dalle viscere della centrale nucleare nel deserto aveva abboccato in pieno. Aveva bisogno di compagnia, di coccole, e la giovane donna sapeva cosa dire, di cosa parlare. ''Sto andando a Roma a trovare mia sorella. Ha un appartamento. Vieni anche tu, possiamo stare da lei''. Mordechai aveva appena finito di raccontare la sua storia ai giornalisti del Sunday Times. La mattina del 30 settembre, pero', e' il Sunday Mirror, tabloid di Maxwell imbeccato dal Mossad e dalle autorita' di Tel Aviv, a pubblicare una foto di Vanunu corredata da una storia di finte rivelazioni sul nucleare israeliano, nel tentativo di screditare l'articolo in uscita sul giornale concorrente e la testimonianza di Vanunu.


''Ho paura'' disse Mordechai a uno dei giornalisti del Times ''vado via per un lungo weekend con Cindy''. L'incontro con la giovane donna americana non era un segreto, ma la storia non convinceva i giornalisti. Gli dissero di non partire. ''Potrebbe essere una trappola, qui in Gran Bretagna non ti succedera' nulla''. Avevano ragione.


I servizi segreti britannici erano stati informati di tutto dai loro colleghi di Tel Aviv e non avevano problemi a collaborare. Unica richiesta : ''Non ci mettere in difficolta' con un colpo di mano qui da noi''. In un primo momento il Mossad aveva pensato di eliminare Vanunu, ma l'idea fu scartata. Non avrebbero impedito al giornale di pubblicare le rivelazioni su Dimona e un assassinio avrebbe messo in difficolta' sia Israele sia il governo di Londra. Ed ecco l'idea di portare il traditore fuori dalla Gran Bretagna. Fu un viaggio tranquillo. Vanunu era felice, Cindy sapeva giocare bene il ruolo di donna mezza innamorata. Una macchina li attendeva a Fiumicino e la cosa, ammise Vanunu molti anni dopo, l'aveva insospettito. Non ebbe il tempo di riflettere piu' di tanto. Arrivarono rapidamente all'appartamento ''della sorella di Cindy'' e, invece di trovare una donna, ad accogliere Vanunu c'erano tre agenti del Mossad. Si accorse appena della siringa nel braccio. Il potente sonnifero fece subito effetto, dando modo ai rapitori di legare il prigioniero, bendarlo, imbavagliarlo e trascinarlo fuori dall'appartamento in una 'comoda' cassa. Una versione aggiornata di quel baule nel quale, anni prima, l'israeliano Mordechai Louk stava per essere spedito da Fiumicino in Egitto. Dove gli egiziani fallirono, gli israeliani, grazie anche ai loro rapporti privilegiati con i colleghi italiani, ebbero successo.


La cassa fu adagiata in uno di tre furgoni presi in affitto dal Mossad e trasportava alla Spezia, lo stesso porto da dove migliaia di profughi ebrei erano salpati per la Palestina. Secondo quanto accertato da un giornalista del Sunday Times. Vanunu venne imbarcato su un cargo israeliano, il Tapuz- significa ''arancia'' in ebraico – battente bandiera panamense. Questo il racconto di alcuni membri dell'equipaggio :
''Ci fecero attendere al largo del porto per tre giorni. Finche', una sera, ricevemmo l'ordine di chiuderci tutti nella sala da pranzo al ponte inferiore. Poi sentimmo il rumore di un motoscafo, salirono a bordo due uomini e una donna con un prigioniero che sembrava narcotizzato. Ma non ci fu mai un vero contatto tra noi e loro, se non quando conducevano il prigioniero al gabinetto. La ragazza pero' era molto dura. Pretendeva dal cuoco i pranzi piu' elaborati a tutte le ore e si faceva almeno tre docce al giorno, pur sapendo che avevamo poca acqua dolce a bordo.''


La Spezia, Marsiglia, poi Israele. Il 9 novembre, a Tel Aviv, l'annuncio: Vanunu il Traditore e' in un carcere segreto. Quattro giorni prima, constatata la sua scomparsa, il Sunday Times aveva pubblicato quanto avevano saputo dal tecnico israeliano e controllato grazie a vari esperti di strutture nucleari. Tre pagine piene di fotografie scattate a Dimona e del racconto del Traditore. ''Guarda, questo e' l'immenso danno che hai fatto al tuo paese'' gli dissero gli agenti che lo accolsero ad Ashdod mostrandogli il settimanale britannico. Vanunu fu confinato per anni in isolamento, prima e dopo il processo a porte chiuse e la condanna a 18 anni, tutti scontati. Per la stampa israeliana la vicenda aveva due aspetti da approfondire: l'identita' delal donna-esca e la questione nucleare. Cindy-Cheryl fu rintracciata in Israele, che lascio' per trasferirsi con la famiglia a Orlando, in Florida. La versione accreditata da Tel Aviv parla di una specie di prepensionamento, visto che era stata individuata e non sarebbe piu' stata utile al Mossad. Altri sostengono che sia in missione con il marito, un 'ex' dell'intelligence militare. I due, ufficialmente, gestiscono un'agenzia immobiliare in un quartiere molto ricco della citta'. Amici e conoscenti dicono di non sapere che fu lei a trascinare Vanunu a Roma. E qui arriviamo a cio' che ci interessa. Il rapimento e' stato al centro di un'indagine giudiziaria finita nel nulla, come tante altre impostate dai magisrati inquirenti italiani sull'attivita' dei servizi segreti israeliani.


Quella frase scritta sul palmo della mano di Vanunu e ripresa dalla stampa di mezzo mondo indusse il giudice romano Domenico Sica ad aprire un fascicolo sul 'presunto rapimento'. Nell'estate del 1998, dopo essere stato criticato dall'avvocato israeliano del tecnico di Dimona e dalla stampa israeliana, il giudice fu costretto a spiegare perche' aveva deciso di archiviare il caso. Sica aveva impiegato due anni per arrivare alla conclusione che Vanunu non era un traditore, bensi un agente del Mossad che aveva orchestrato l'intera vicenda per depistare gli ambienti interessati a conoscere la reale situazione della ricerca nucleare nel laboratorio di Dimona. Ma come e' arrivato a tale certezza?


L'avvocato di Vanunu non ha dubbi sulla collusione tra le autorita' italiane e israeliane e sul fatto che il magistrato deve aver agito per affossare il caso. E' dello stesso parere Meir, fratello di Vanunu, intervistato dal quotidiano 'Il manifesto'. Era in atto il solito scontro tra i componenti filoisraeliani e filoarabi all'interno dei servizi segreti italiani e del governo, e probabilmente il magistrato ha ritenuto piu' facile far finire nel dimenticatoio l'intera questione.


''Dissi a Sica che la cosa da fare era richiedere un incontro con mio fratello, perche' Mordechai era l'unico in grado di fare chiarezza sulla vicenda del rapimento. Sica avrebbe dovuto recarsi in Israele, ma non lo fece. Nell'agosto 1987 andai di nuovo in Italia con Peter (Hounam, il reporter che pubblico' per primo le rivelazioni di Vanunu, Ndr) e diedi a Sica informazioni sul rapimento, di cui ero venuto a conoscenza a seguito di un incontro con mio fratello in carcere. Quelle stesse rivelazioni furono rese pubbliche poco dopo a Londra. La conseguenza fu che le autorita' israeliane sentenziarono, in base all'accusa di spionaggio, che il mio ritorno in Israele entro i successivi 15 anni avrebbe comportato il mio arresto. Tornai in Israele nove anni dopo, nel settembre 1996, a condizione di rispondere alle domande dei servizi segreti israeliani. Mi ritirarono il passaporto, ma alla fine non fu intrapresa alcuna azione nei miei confronti.''


Sul perche' il rapimento sia avvenuto a Roma, Meir ha le idee abbastanza chiare


'Forse la Gran Bretagna rispetta a propria sovranita' piu' dell'Italia. O almeno lo ha fatto in quella circostanza. Forse la scelta di Roma e' stata determinata dal fatto che l'Italia era un terreno piu' facile. E il modo in cui sono andate le cose lo dimostra. Inoltre esiste una condizione piu' ampia, legata alla collaborazione tra servizi di diversi paesi. Il fatto che l'Italia fosse piu' docile dipende anche dal ruolo della CIA nel paese, e poi non dimentichiamo che l'allora governo Peres era vicino al governo italiano. Comunque, e' ora di riaprire il caso. Un turista e' stato rapito in terra italiana, drogato e trasportato sull'altra sponda del Mediterraneo da agenti segreti di un altro paese, in barba al diritto internazionale e alle leggi italiane. Violando la sovranita' dello stato italiano. Per l'Italia va bene cosi? ''


Ci furono, come per altri casi sospetti, molte interrogazioni parlamentari. C'era chi voleva capire se per l'Italia tutto andasse ''bene cosi''. Nella seduta della Camera del 17 febbraio 1988, Mario Capanna si rivolse al ministro degli Esteri per sapere :
''se in seguito a queste nuove conferme del fatto che Mordechai Vanunu e' stato rapito e trasportato illegalmente fuori dal nostro paese a opera dei servizi israeliani, in dispregio alle leggi e alla sovranita' nazionale, non intenda chiarire gli aspetti oscuri di questa vicenda inquietante, non essendo certamente credibile la versione ufficiale delle autorita' israeliane che vorrebbe Vanunu rientrato volontariamente nel proprio paese, dove rischia la pena capitale in un clima di intimidazione anche nei confronti della sua famiglia; se non intenda muovere passi verso le competenti autorita' israeliane allo scopo di conoscere i motivi per i quali abbiano deciso ed attuato un atto contrario alla legislazione internazionale e di salvaguardare la vita di Mordechai Vanunu.''


Gli rispose l'allora sottosegretario Raffaelli, sollecitando tutti ad attendere il risultato dell'inchiesta giudiziaria.
Vale la pena leggere qualche brano della sterminata deposizione resa dall'ammiraglio Martini il 6 ottobre 1999 alla ''Commissione parlamentare d'inchiesta sul terrorismo in Italia e sulla mancata individuazione dei responsabili delle stragi''. Dopo aver confermato che i servizi da lui diretti erano in ottime relazioni con quelli israeliani, ha parlato dell'affare Vanunum affermando di aver 'minacciato di espellere il capo del centro israeliano a Roma, fintanto che un emissario del Governo israeliano non venne a spiegare al Governo italiano come era andata al faccenda'' :
''PRESIDENTE : Capisco cio' che lei dice, la logica occidentale, giusta e legittima del nostro sistema di alleanze, in cui era coerente alla fedelta' occidentale essere amici di Israele. Le volevo fare pero' un'altra domanda. La possibilita' di ''concludere azioni spesso spettacolari, non consentite ad altri servizi che operano con le regole del tempo di pace'', e' stata consentita al Mossad anche in territorio italiano, cioe' un po' di ammazzamenti.
MARTINI : Durante il mio periodo non ci sono stati ammazzamenti.C'e' stato il rapimento Vanunu, che poi e' stato risolto per le vie...
PRESIDENTE : Quindi questo libro, 'Vendetta. La storia vera di una missione dell'antiterrorismo israeliano'' di George Jonas, che racconta come diversi agenti di Al Fatah siano stati uccisi a Roma nel territorio urbano....
MARTINI : Uno e' stato ucciso prima che arrivassi io. E' stato ucciso in via Veneto. D'altra parte se il governo di Israele autorizzava questo tipo di operazioni (...). Anche i francesi durante la guerra di Algeria fecero saltare....
PRESIDENTE : Ammiraglio Martini, mi sto misurando con questo problema laicamente. Forse facevano anche bene dal loro punto di vista e probabilmente coloro che lo facevano rischiavano la vita. La mia domanda pero' intendeva conoscere in base a che tipo di intese un Servizio segreto puo' ammazzare della gente in territorio italiano con noi che facciamo finta di niente.
MARTINI : Non e' che facciamo finta di niente, perche' quando Vanunu dichiaro',mostrando la mano al di la' del finestrino, che era stato rapito a Roma , si ebbe quasi una rottura delle relazioni diplomatiche tra noi e Israele. Evidentemente Israele non si comporto' bene in quell'occasione. Se poi Israele – sempre precedentemente al periodo in cui sono stato capo del servizio- ha ammazzato qualcuno a Roma, io non posso saperne nulla''



Se vogliamo credere alla parole di Martini, dovrebbe venire come minimo qualche dubbio sulla capacita' operativa dei nostri servizi segreti.


L'alleanza Italia-Israele


Gia' nel gennaio del 1954 l'addetto navale israeliano a Roma comunicava l'intenzione di acquistare siluri presso il Silurificio di Livorno, ''per un ammontare di un milione di dollari'', e di essere
interessato all'acquisto di cannoni prodotti dalle Officine meccaniche di Pozzuoli.
Israele cercava in tutti i modi di 'farsi accettare'. L'Italia era piu' che disposta ad aiutare, ma non
voleva rompere con gli arabi. Quando da Tel Aviv arrivo' la richiesta di ammettere cadetti israeliani alla scuola della Marina militare italiana, un funzionario del nostro Ministero degli Esteri illustro' le possibili conseguenze negative :
'Non vedo come la richiesta possa conciliarsi, almeno allo stato attuale delle cose, con le esigenze della nostra politica. Si tratta di un gesto che, risaputo nel mondo arabo, potrebbe compromettere le nostre relazioni con quei paesi. Tu sai quanto gli arabi temano l'espansione militare di Israele: nulla riuscirebbe a giustificare ai loro occhi una nostra collaborazione attiva alla preparazione dei quadri militari di quello che essi purtroppo considerano il loro piu' grande nemico'
La cautela con la quale i diplomatici italiani agivano nei loro rapporti con Israele, allo scopo di non urtare ''la estrema suscettibilita' degli Stati arabi'', emerge da un appunto del Ministero degli Esteri.
'Converra' mantenersi molto prudenti con il ministro Sasson, uomo abile e che-come molti rappresentanti del suo paese- tende a valorizzare a fini di prestigio qualunque espressione di cortesia alla quale possa essere data in qualche modo un'interpretazione politica''
Un altro documento interno rivela che con Israele :
'le nostre relazioni si stanno evolvendo (...), paese isolato e conscio del suo bisogno di appoggi, esso ci manifesta ad ogni occasione un vivo desiderio di amicizia, avanza proposte concrete di cooperazione in tutti i campi (...) senza scoraggiarsi affatto davanti agli insuccessi dovuti ai freni che opponiamo ad una parte dei suoi entusiasmi. Ne consegue che nei nostri organismi tecnici si e' andato consolidando un orientamento favorevole a Israele e molto scettico nei confronti dei paesi arabi.'
In questo clima fu deciso di accogliere i cadetti ''a condizione tuttavia che da parte israeliana ci si impegni formalmente a non dare alla cosa pubblicita' alcuna''. Il capo della missione diplomatica israeliana a Roma, Sasson, dopo un incontro con Giuliano del Balzo, scrive al direttore del Dipartimento Europa occidentale del Ministero degli Esteri israeliano, Emil Dikan : 'L'Italia sa che l'amicizia con Israele e' scontata, ma con gli arabi e' costretta continuamente a compiere gesti concreti''.E uin una nota successiva rileva che ''l'Italia merita prima di tutto la nostra comprensione e non dobbiamo adottare nei suoi confronti gli stessi parametri di giudizio che utilizzano con Francia,Inghilterra e Stati Uniti'', perche' questi tre Stati esercitano ''una influenza internazionale permanente''. Il ministro Sasson offriva anche assistenza diplomatica alla nostra povera Italia, cosi' tanto priva d'influenza e di status internazionale, come si puo' leggere nella nota di un diplomatico italiano dopo averlo accolto nella sede del Ministero a Roma :
'Il signor Sasson dopo aver insistito sui buoni rapporti italo-israeliani, ha chiesto, nei termini di cui all'accluso appunto, se da parte italiana si sarebbe gradito che in occasione della prossima visita negli Stati Uniti del Presidente Scelba, gli ebrei americani 'mobilitassero' a nostro favore le loro numerose influenze perche' le accoglienze al Capo del Governo italiano fossero particolarmente calorose.'
Valutazioni e analisi taglienti di Sasson vanno avanti con gli stessi toni. Nel 1956, scrive al proprio ministro degli Esteri:

'L'unico elemento di continuita' nella politica estera italiana dal momento dell'entrata nelle Nazioni Unite e' costituito dal territorio di penetrare la nostra regione. Tutti i partiti hanno il medesimo obiettivo, ma ognuno lo concepisce in modo diverso. Da qui l'apparente instabilita' della loro strategia. '


Troppi segreti di Stato


Per comprendere quanto siano intrecciati i rapporti ufficiali e non ufficiali tra Israele e Italia basta
leggere le inchieste sul Banco Ambrosiano, su Roberto Calvi e su Marcinkus, e sui loro incontri periodici con i capi del Mossad denunciati da Ostrovsky; o su quel personaggio inquietante che e' Francesco Pazienza, ex agente del Sismi, oltre a tutte le storie che ho cercato di raccontare. E per capire anche quanto sia capillare la penetrazione dei servizi segreti israeliani nelle vicende italiane. Un'amicizia cresciuta, negli ultimi anni, e consolidata con l'accordo di cooperazione militare firmato dal primo governo Berlusconi. Prevede ''acquisizioni e produzioni congiunte di armamenti come bombe, mine, razzi, siluri, carri, esplosivi ed equipaggiamenti per la guerra elettronica'' e anche cooperazione bilaterale nel settore, Amicizia che, grazie alla struttura della legge, resta top secret e non viene riportata nelle statistiche pubbliche. Che l'Italia compri o venda armi e ' un dato noto, ma la legge italiana vieta il commercio con paesi in stato di guerra e cio', naturalmente, dovrebbe precludere Israele. Le intese turbano Amnesty International e il movimento per il disarmo, ma non sembrano creare problemi al governo o all'opposizione. Cosi' come ha dato qualche fastidio soltanto agli agenti dei nostri servizi segreti la decisione di fornire al Mossad tutti i loro nominativi. La giustificazione? ''Cosi' si lavora megli insieme''. Forse e' cio' che avevano in mente i capi del Sismi, negli anni ottanta, se e' vero che un agente del Mossad, che oggi si fa chiamare Gerald Westerby, ha fatto parte di una delegazione di esperti militari italiani in Libia, invitati laggiu' per assistere all'arrivo di due cacciabombardieri Mig.

Fonte : Mossad base Italia






IL SERVO JOVANOTTI CHE AUSPICA UNA MONETA UNICA MONDIALE (=GOVERNO MONDIALE) AMMETTE DI AVER PARTECIPATO AD UN SUMMIT SEGRETO

In questo video Jovanotti ammette di partecipare ad incontri segreti in cui si evidenzia che a decidere non sono piu' i politici:

https://www.youtube.com/watch?v=oIIZUc9knrw

https://www.youtube.com/watch?v=DJhyAJwNpX0

http://www.ilgiornale.it/video/cronache/confessione-jovanotti-1137287.html

http://gloria.tv/media/pcABiK5Dv4B

http://hosting008874.pe.hu/Jovanotti%20intervento%20shock%20all%27Universit%C3%A0%20di%20Firenze%2003-06-2015.mp4

dal minuto 1 ora 00 minuti 50 secondi :

https://www.youtube.com/watch?v=rb_1ego6Ls8&list=PLpw9yDRw8ct2YrJ5w1pcKeBac-bITKCxK

Jovanotti auspica una moneta unica mondiale (=Governo Mondiale):

http://www.ilgiornale.it/news/spettacoli/jovanotti-gamba-tesa-contro-landini-e-salvini-1111995.html

Jovanotti in pose massoniche :

http://italianilluminati.blogspot.it/2011/12/lorenzo-cherubini-jovanotti.html


mercoledì 3 giugno 2015

IL 16% DEI FRANCESI, CIRCA 10 MILIONI DI PERSONE, CREDE IN UN COMPLOTTO SIONISTA SU SCALA GLOBALE

Almeno il 16% dei francesi pensa che ci sia un complotto sionista su scala globale.
Inoltre uno su quattro- il 25% - crede che il sionismo e' un'organizzazione internazionale che cerca di influenzare il mondo e la societa' in favore degli 'ebrei' secondo lo studio condotto per conto della Fondazione per l'Innovazione Politica (Fondapol) sulla persistenza di un pregiudizio antisemita
nell'opinione pubblica francese.
Un sondaggio effettuato dal sito jssnew rivela che tra coloro che utilizzano video di condivisione come mezzo di informazione, il 54%  crede nel comico francese Dieudonne M'Bala M'Bala che sostiene che c'e' un complotto sionista globale.

Fonte :

http://www.algemeiner.com/2014/11/16/16-of-french-believe-in-zionist-conspiracy-on-global-scale-poll/



martedì 2 giugno 2015

IL GENOCIDIO DEL POPOLO CONGOLESE AD OPERA DI LEOPOLDO II RE DEL BELGIO FINANZIATO DAI ROTHSCHILD

Sotto il regno di Leopoldo II, il Belgio ha sfruttato il Congo per decenni causando la morte di milioni di africani nativi.
Leopoldo II era invidioso degli imperi coloniali di altre nazioni europee ed ha trascorso 20 anni a cercare di acquisire territori. Nel 1885 trova il Congo.
Leopoldo ha sfruttato la gente con sistemi inimmaginabili. Chi non rispettava gli standard lavorativi e schiavisti veniva tagliata la mano.
Molti congolesi sono stati picchiati a morte, affamati, mutiliati.
Tra il 1880 ed i primi anni del 1900 circa 10/15 milioni di congolesi hanno perso la vita.
A finanziare la campagna era la dinastia dei Rothschild.

Mark Twain a proposito disse :
''In quattordici anni Leopoldo II re del Belgio ha deliberatamente distrutto piu' vite in Congo che tutte le persone morte nei campi di battaglia di questo pianeta negli ultimi 1000 anni''
New York Wordl in un articolo del 3 dicembre 1905 : '' Ad eccezione di Leopoldo II- Nerone, Caligola, Attila, Torquemada, Gengis Khan e killer di questo tipo sono semplici dilettanti

Fonti :

http://thejewishwars.blogspot.it/…/slavery-prison-labor-and…
http://thejewishwars.blogspot.it/…/the-evil-judeo-financier…
https://books.google.it/books…

BREIVIK UN MASSONE SIONISTA CHE SI E' ADDESTRATO IN UN CAMPO DEL MOSSAD E CHE HA POTUTO COMPIERE LA STRAGE CON L'AIUTO DI UN COLLEGA GRAZIE ALLA COPERTURA DELLE FORZE DI SICUREZZA NORVEGESI CONTROLLATE DALLA MASSONERIA

Breivik e' un massone iniziato nella loggia St. Johannes ad Oslo  nel 2008, e' un anti-musulmano, anti-arabo, anti-immigragi, un avido sionista che sostiene il genocida ministro degli esteri israeliano Avigdor Leiberman ed il suo partito Yisrael Beitenu ed il razzista, fascista, xenofobo politico olandese Geert Wilders.
Breivik e' ispirato da ideologie sioniste anti-islamiche come Daniel Pipes, Pam Geller e Robert Spencer di Jihad Watch.Gli ultimi due sono pesantemente finanziati dai sionisti Aubrey e Joyce Chernick che hanno fatto donazioni all'ADL ed organizzazioni sioniste d'America per decenni.
Brevik e' stato anche profondamente legato all'English Defence League (EDL) un'organizzazione xenofoba e fascista.
Breivik ha anche tenuto incontri con leader dell'EDL e tenuto contatti con loro utilizzando il sionista Facebook.
L'EDL e' alleato con Pam Geller ed ha forti legami con il movimento americano Tea Party che e' finanziato dai fratelli miliardari sionisti David e Charles Koch ed al sionista, magnate e criminale di guerra Rupert Murdoch.
Da tutti questi collegamenti Breivik ha creato un manifesto di 1467 pagine intitolato '2083: una dichiarazione europea di indipendenza'
Nel manifestare Breivik ha descritto una guerra di proporzioni epiche  in modo dettagliato condotta dalla reincarnazione framassonica dei Cavalieri  Templari contro la popolazione musulmana in Europa.
Poco prima dell'attentato ad Oslo il 22 luglio Breivit ha inviato una e-mail di questo documento a centinaia di persone. Esso e' disponibile sui blog e web; ma anche sezioni del testo sono plagiate.
Il 25 luglio Breivik in tribunale si e' dichiarato non colpevole, ha inoltre detto che c'erano piu' di due celle della rete ' Cavalieri Templari' ancora in liberta' che preparavano ulteriori attacchi.
Prima di comparire il nome Breivik i media sionisti hanno incolpato l'Islam ed Al-Qaeda.
I media sionisti hanno anche represso la seguente citazione di Breivik : ''Cerchiamo quindi di combattere insieme con Israele, con i nostri fratelli sionisti contro tutti gli anti-sionisti contro tutti i marxisti ed i multiculturali''.
Piu' testimoni oculari confermano che sull'isola di Utoya c'era piu' di due tiratori. Le pallottole provenivano da direzioni divere allo stesso tempo.
Il secondo tiratore e' stato descritto come nordico in apparenza, alto con capelli scuri.
Dove erano i poliziotti? dove erano le unita' anti-terrorismo? perche' ci sono voluti 90 minuti per applicare una legge? perche' l'accesso e' stato bloccato agli elicotteri?.
La polizia prima di arrivare ad Utoya conosceva il nome di Breivik.Chi sapeva?: amici iniziati nel dipartimento di sicurezza norvegesi, compagni massoni che hanno giurato di mantenere il segreto attraverso il giuramento di sangue dell'ordine e che lavorano per il miglioramento di un fratello massone nel bisogno.
Rivelare i segreti dell'ordine e' punibile con la morte.
L'apparato di sicurezza della Norvegia e' controllato dalla massoneria dal 1957.
Breivik non era un semplice massone ma parte di un'organizzazione massonica di terrore alleata con l'entita' sionista.
La massoneria non esisterebbe senza la pratica mistica ebraica conosciuta come kabbalah un'insieme di insegnamenti esoterici radicati in adorazione del diavolo e della xenofobia anti-gentile.
Breivik si e' addestrato in un campo di addestramento con un gruppo neonazista conosciuto come 'I Vichingi', fonti di intelligence del Pakistan e Norvegia rivelano che l'etichetta di neonazisti de 'I Vichinghi'e' un fronte, in realta'  sono in collegamento del Mossad e dal 2001 sono serviti come il ramo europeo di funzionamento per la politica di Israele.
Le armi, i fondi per la costruzione di campi de' I Vichinghi' sono stati forniti da una squadra del Mossad di stanza ad Oslo.
Le operazioni del Mossad sono protette dall'apparato di sicurezza controllati dai massoni in Norvegia.
'I Vichinghi' fanno parte di un piano di 10 anni per balcanizzare qualsiasi nazione europea che non sia disposta ad aderire ad una visione del 'Grande Israele' del regime sionista.
Diverse cellule sono state istituite in tutta Europa con 'ordini letto' in attesa di attivazione. La Norvegia e' stato il primo obiettivo e la base operativa, cio' e' confermato dal sionista ed asset intelligence Daniel Pipes che prevede uno stato di guerra civile prolungata in Europa nel giro di pochi anni.
Due giorni dopo gli attentati in Norvegia il ministro della Difesa sionista e criminale di guerra Ehud Barak ha dichiarato che Israele deve esercitare tutti gli sforzi per fermare il riconoscimento delle Nazioni Unite di uno stato palestinese nel mese di settembre.
Gia' in Norvegia il 21 luglio 1973 il Mossad nella citta' di Lillehammer ha ucciso per sbaglio un marocchino scambiandolo per un capo dei servizi segreti dell'OLP.
L'entita' sionista per coprire l'omicidio ha pagato il prezzo alla famiglia della vittima.
La Norvegia si infuria per la vicenda.
Come confermato dalla polizia norvegese la bomba usata da Breivik nel centro di Oslo presso l'ufficio del primo ministro era un 'autobomba'. L'autobomba e' la firma del Mossad. Ha utilizzato questo dispositivo in migliaia di operazioni in Irak, moschee di varie sette, chiese, aziende ed edifici governativi.
Il Mossad ha utilizzato l'autobomba per trasformare l'Iraq in modo efficace un deserto apocalittico. Inoltre ha usato l'autobomba per l'operazione alla chiesa Al-Qiddissin ad Alessandria d'Egitto.
I materiali utilizzati per la bomba di Breivik portano la firma del Mossad. La bomba era composta da fertilizzante e combustibile, esattamente come la bomba utilizzata ad Oklahoma City in un attacco false flag il 19 aprile 1995 che fu un'operazione del Mossad pianificato ed eseguito da agenti sionisti di Elohm City.
Breivik prima dell'operazione del 22 luglio si era recato piu' volte ad Israele per ricevere ordini.
Due giorni prima l'omicidio di 94 innocenti tra gli di Oslo ed Utoya, il leader del movimento Giovanile Partito Laburista (AUF) Eskil Pedersen ha rilasciato un'intervista al secondo piu' grande tabloid norvegese attaccando pesantemente Israele.
L'attentato del 22/07 (la cui somma e' il cabalistico 11) coincide a 65 anni dal giorno in cui il terrorismo in Medio Oriente e' nato quando l'Irgun guidato dal futuro ministro israeliano Menachem Begin bombardo' il King David Hotel di Alquds provocando 92 morti.
Questa operazione ha spianato la strada per la creazione di Israele.
Il 22 luglio 2011 la NATO  ha bombardato l'unica fabbrica in Libia che ha prodotto i tubi per riparare i danni. Milioni di libici ora sono a richiano di morire per la privazione dell'acqua causata da questi atti barbari.

Fonte :

http://www.maskofzion.com/2011/08/massacre-in-norway-mossad-strikes-again.html








SIMBOLOGIA MASSONICO-SIONISTA NEL PIAZZALE DAVANTI LA CAMERA DEI DEPUTATI


STELLA A CINQUE PUNTE DAVANTI L'INGRESSO DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

https://www.flickr.com/photos/mrtambourine1/3219138280/

http://www.disinformazione.it/pentalfa.htm


lunedì 1 giugno 2015

SABATO 20 GIUGNO 2015 MANIFESTAZIONE MONDIALE PRESSO LE BANCHE CENTRALI

In Italia la manifestazione e' promossa da Salvo Mandara' e Mason Massy James che consigliano di manifestare nelle filiali della Banca d'Italia.
Nelle Marche sono ad :
-Ancona, Piazza Kennedy 9
-Ascoli Piceno Corso Mazzini 207
-Pesaro Via Rossini 79
 Per maggiori info :

https://www.facebook.com/events/1653503178215810/?ref=3&ref_newsfeed_story_type=regular&source=3&source_newsfeed_story_type=regular